Musco

Da una piccolissima vigna impiantata in modo promiscuo con uve Procanico, Verdello e Malvasia mescolate nei filari proprio come da usanze tradizionali della nostra zona, nasce “Musco”.
Prodotto con utensili e attrezzature antiche in una grotta di tufo scavata sotto un bosco di castagni, senza utilizzo di energia elettrica, matura in botti di castagno e affina prima in damigiana e successivamente in bottiglia per diversi mesi. Anche l’imbottigliamento avviene manualmente.
Un vino ottenuto “per desiderio di chi con consapevolezza, sapere ed utensili antichi vuole mantenere vivo il ricordo di una storia senza tempo”

Classificazione:
Vino Bianco

Terreno:
Origine sedimentaria e argillosa
Esposizione E
Collinare altezza 350 mt s.l.m.

Vitigni:
Procanico 50%, Verdello 30% e Malvasia 20%

Resa:

Uva ql. 60 ad ettaro

Vinificazione:
La raccolta delle uve è manuale. Il mosto fa una macerazione di 4/6 giorni con le bucce in tino di castagno aperto senza follature.
La pressatura avviene grazie all’ausilio di un Antico torchio a mano.
La fermentazione con lieviti naturali avviene in botti di castagno lentamente per 1 / 2 mesi.

Maturazione e affinamento:
1 anno in botte di castagno, 8 mesi in damigiane di vetro e poi in bottiglie coricate nella grotta di tufo per almeno 4 mesi prima della commercializzazione.

Produzione: 1600 bottiglie numerate

Note Gustative
Dal colore oro intenso brillante, ha un naso avvolgente e complesso di frutta gialla matura, mandorle, scorze di agrumi candite ed agrumi essiccati, miele di castagno e note di erbe aromatiche che gli donano quella freschezza che poi ritroviamo nell’assaggio. In bocca è strutturato e pur essendo setoso e morbido ha una scia acida e leggermente sapida ben integrata che lo rende un vino equilibrato. Lunga persistenza gustativa con chiusura leggermente amarognola.

Abbinamenti
Piatti semplici ed elaborati della tradizione umbra come passate di ceci e cicerchia, primi piatti in bianco a base di funghi, tartufo e con secondi di carni bianche o con piatti dai gusti più intensi come alici marinate, baccalà, coratella di agnello.

scheda-tecnica